Warning: ob_start(): output handler 'ob_gzhandler' conflicts with 'zlib output compression' in /home/giurubino/elata.it/wp-content/plugins/far-future-expiry-header/far-future-expiration.php on line 73
Un tocco Rouge, per la collezione Elata F/W 2018/19 - Elata - Footwear Store
title image

Un tocco Rouge, per la collezione Elata F/W 2018/19

Un tocco Rouge, per la collezione Elata F/W 2018/19

Parliamo del Rosso, il colore più catartico della Moda, il più audace, determinato e imprescindibile.

Molto di più di una semplice tonalità, ricco di storia, di miti e significati, non poteva mancare nella collezione Autunno/Inverno 2018/19 di Elata.

Due modelli pump, una in versione  bèbè ballerina e una Mary Jane,  una decolletè con dettaglio rosso: questi sono i tre modelli su cui Elata sceglie, di usare e osare, i toni dell’amaranto.

Questo colore insieme al tessuto in camoscio, conferiscono ai modelli un tocco sofisticato, quasi nobiliare, che ci riporta indietro, in quelle che sono le sue origini nella storia del costume e della moda, ed esattamente dobbiamo torniamo alla Francia del 1600.

L’ascesa al trono Luigi XIV, detto il Re Sole, segna l’inizio di un’epoca importante nella storia dell’arte e della moda. Inizia l’era del Barocco, del fasto e del gusto elementi che caratterizzano lo stile del sovrano.

Uno stile, severo e monumentale, che si manifesta anche negli arredi oltre che negli abiti, dove la maestosità del Sovrano, che come il Dio Apollo deve regnare e osservare tutto dall’alto.

Troviamo camicie ornate da rouches, sbuffi e merletti; parrucche e cappelli per rendere più alta la statura del corpo e poi loro, i famosi tacchi dalla suola rossa.

 Inizialmente destinate solo ai membri stretti della famiglia reale, le calzature con tacchi rossi(les talons rouges) furono in seguito estese ad altri, come onorificenza reale e in un secondo momento Luigi XIV stabilì che tale onore potesse essere trasmesso per diritto eriditario.

Alla fine del secolo successivo, in tutta L’Europa, le scarpe dalla suola rossa divennero il simbolo di regalità e nobiltà.

La scelta del colore rosso, associata alla simbologia del sangue, posto sotto i piedi del Re e della sua famiglia, e poi divenuto segno di appartenenza al rango nobiliare, ha anche un significato politico, associato al governo assolutistico del quale il Re Sole fu rappresentante.

Sempre per ragioni politiche, con la rivoluzione e Napoleone, nel 1971, “ i tacchi Louis” scomparvero, poiché bisognava mostrare l’uguaglianza tra i cittadini, mentre nel Massachussetes il tacco veniva considerato dai puritani, simbolo di seduzione e stregoneria, perciò aboliti.

Bisognerà aspettare l’epoca Vittoriana, in seguito alla rivoluzione industriale per veder risorgere i tacchi nelle calzature.

Ma questa è un’altra storia….

 

di

Paola Vaira